Le donne della storia d'Italia: Cristina Trivulzio, Grazia Deledda e Nilde Iotti a Macchiagodena, con Nadia Verdile

donne-della-storia-Italia-Cristina-Trivulzio
Nadia Verdile
MACCHIAGODENA - Da Montecitorio a Piazza de Salvio, le “Italiane” arrivano in Molise. Sabato 13 agosto 2016, a Macchiagodena (Isernia) una serata dedicata alle donne che hanno fatto l’Italia. Dopo il grande successo riscosso alla Camera dei Deputati dove è stata tenuta a battesimo, sarà presentata sabato 13, alle 18,30, nella Piazza Ottavio de Salvio, la Collana editoriale “Italiane”, diretta dalla studiosa molisana Nadia Verdile, edita dalla Pacini Fazzi di Lucca.
L’evento realizzato dal Comune vedrà dialogare la scrittrice e giornalista Verdile, con Giovanni Mancinone, decano del giornalismo molisano e Marilena Ferrante dei Borghi della Lettura. Brani tratti dai tre volumi saranno letti da Dafne Rapuano. Cristina Trivulzio, Grazia Deledda, Nilde Iotti, le prime tre Italiane dell’omonima collana, saranno al centro della conversazione che sarà preceduta dai saluti istituzionali del sindaco Felice Ciccone.
«Siamo sempre molto attenti nel nostro paese – spiega il primo cittadino -  alle novità e alla bellezza, cerchiamo di dare un contributo proponendo incontri che siano occasione di confronto per la collettività. Nadia Verdile, nonostante viva a Caserta, è per noi una nostra concittadina, qui c'è ancora il suo papà Antonio, qui ha le sue radici che, come lei stessa ha tante volte sottolineato, sono profonde ed eterne. Con lei parleremo di Trivulzio, Deledda e Iotti. Donne che hanno fatto l’Italia, raccontate da donne che oggi portano lustro e crescita all’Italia. Una bella occasione di conoscenza culturale».
La Collana “Italiane” è uno sforzo editoriale della casa editrice lucchese che è guidata da due donne, Maria Pacini e Francesca Fazzi, madre e figlia, per raccontare la vita delle protagoniste, troppo spesso sconosciute, della nostra penisola.
«Il progetto – spiega Verdile - ha l’obiettivo di portare la storia delle donne fuori dagli ambienti di settore e raggiungere quelle fasce di lettrici e lettori che spesso restano fuori dai circuiti anche per i costi dei libri. Piccolo, formato, piccolo prezzo, grande rigore scientifico. Poterne parlare nella mia terra è per me un privilegio».
La Collana “Italiane” «sta riscuotendo grande interesse - afferma Fazzi - e abbiamo voluto festeggiare i nostri cinquant’anni di attività proprio all’insegna dell’impegno femminile. Sono tantissime le italiane da riscoprire e abbiamo pensato ad una collana aperta alle proposte delle tante studiose e studiosi che insieme andranno a completare una nuova storia italiana popolata da protagoniste, oggi ancora sconosciute o misconosciute».
I primi tre libri sono dedicati a Trivulzio, Deledda, Iotti, ovvero la patriota, la scrittrice premio Nobel per la letteratura, la prima presidente della Camera dei deputati: tre donne simbolo raccontate da tre specialiste come Verdile, Neria de Giovanni, Luisa Cavaliere.


Commenti