La filosofa Nicla Vassallo non partecipa al Pride di Genova. "Sentitevi orgogliosi solo di essere persona"

filosofa-Nicla-Vassallo-Pride-Genova
Nicla Vassallo
GENOVA - Nicla Vassallo sulla strage di Orlando, il pride genovese, e altro. Il prossimo sabato 18 giugno, si svolgerà a Genova il Pride, e Nicla Vassallo (autrice del volume di successo “Il matrimonio omosessuale è contro natura. FALSO!”, già in seconda edizione a pochi giorni dall’uscita, pubblicato da Laterza) non vi parteciperà: in proposito le sue motivazioni si trovano in un’intervista, rilasciata dalla filosofa e saggista alla giornalista di Repubblica Donatella Alfonso, intervista intitolata “Nicla Vassallo: “Ma sfilare non basta, va fatta cultura”.
Per motivazioni simili, ovvero nella convinzione che l’Università sia cruciale, in questi come in altri casi, a promuovere la cultura al di fuori delle mura accademiche, al corteo sarà presente il rettore dell’Università degli Studi di Genova, Paolo Comanducci, forse unico rettore in Italia a partecipare a un Pride.
A parte, le convinzioni della filosofa Nicla Vassallo, che da anni annovera tra i suoi complessi interessi scientifici lo studio approfondito del concetto di gender (genere), convinzioni che la portano a dubitare dell’uso odierno, nei paesi civili, evoluti, umani, del stesso termine “pride”, ovvero del fatto che persone di un certo orientamento sessuale piuttosto che di un altro, desiderino a ogni costo essere orgogliose del proprio orientamento appunto, invece di essere orgogliose innanzitutto di essere persone, senza che vi siano persone di serie A e serie B, come accade invece ancora in molti paesi, Italia purtroppo inclusa, i Pride, da Genova  in poi, saranno segnati dalla strage di Orlando, strage che il Presidente Obama ha definito con dolore “La peggior strage della storia Usa”, ovvero peggiore di quella avvenuta l’11 settembre.
Per Nicla Vassallo l“L’omofobia, non solo esteriorizzata, ma pure interiorizzata, continua a persistere. Si tratta di una malattia che va curata. E la cultura ragionata e filosofica può offrire ben più di quel che si creda in tal senso, anche impiegando mezzi che riescono a raggiungere migliaia di persone”.

Commenti