Premio Mare di Libri, a Rimini vince il romanzo di Jennifer Niven "Raccontami di un giorno perfetto"

Premio-Mare-di-Libri-Jennifer-Niven
Jennifer Niven
RIMINI - "Raccontami di un giorno perfetto" di Jennifer Niven vince il Premio Mare di Libri. Si conclude a Rimini la nona edizione del Festival organizzato dai ragazzi per i ragazzi con l'unico premio letterario assegnato da una giuria di 10 fortissimi lettori tra i 14 e 16 anni. "Raccontami di un giorno perfetto" di Jennifer Niven (De Agostini) è il romanzo vincitore del Premio Mare di Libri, che è stato assegnato ieri, 19 giugno 2016, a conclusione della manifestazione Mare di Libri - Festival dei ragazzi che leggono.
Alla sua terza edizione, è l'unico riconoscimento letterario conferito da una giuria di 10 fortissimi lettori tra i 14 e 16 anni che premiano il miglior romanzo per ragazzi, ed è nato con l'obiettivo di valorizzare la letteratura “Over 13”.
Il Premio sottolinea la peculiarità di questa manifestazione che si dedica a un settore della letteratura per ragazzi permettendo proprio a loro, protagonisti indiscussi del festival e accaniti lettori, di celebrare il romanzo del 2015 che più li ha appassionati. 
Raccontami di un giorno perfetto di Jennifer Niven, è diventato un caso letterario anche in Italia, perché parla ai ragazzi con grande sensibilità e sincerità dell’amore, ma anche della depressione e del suicidio. Il romanzo ha raccolto le preferenze dei giovanissimi giurati, presenti a Rimini alla cerimonia di premiazione insieme all'autore, che lo hanno scelto tra la cinquina di finalisti composta da Edward Carey, I segreti di Heap House (Bompiani), Sally Gardner, Tinder (Rizzoli), Christophe Léon, Reato di fuga (Sinnos), Mitali Perkins, Ragazzi di bambù (Atmosphere libri). 
Tra le motivazioni espresse che gli hanno valso il gradino più alto del podio, quella di Virginia, 15 anni: "L’autrice è stata terribilmente e magnificamente realista: non tutte le belle storie devono avere per forza un lieto fine”; di Elena, 15 anni: "Questo libro è un dolcissimo e triste inno alla vita e lo consiglierei a chiunque, solo per far comprendere quanto si è fortunati, anche solo perché esistiamo”; di Sarah, 16 anni: "I motivi che spingono una persona a togliersi la vita non sono affatto banali […]. Grazie al cielo qualcuno sta provando a trasmettere un messaggio diretto a proposito, puntando direttamente al nostro cuore”. 
Jennifer Niven ha ringraziato i suoi giovani ammiratori: "Mare di Libri è il festival più straordinario a cui abbia mai partecipato.


Non è il solito festival organizzato per i ragazzi, ma è completamente organizzato dai ragazzi che si prendono cura di ogni dettaglio. E’ stato per me un immenso piacere partecipare e sono davvero molto onorata ed emozionata che il mio romanzo sia stato premiato proprio da loro». 
I giurati del Premio Mare di Libri 2015: Alessandro, 15 anni, Mantova; Alice, 16 anni, Monza; Anna, 15 anni, Cuneo; Elena, 15 anni, Vittorio Veneto; Emma, 15 anni, Treviso; Filippo, 15 anni, Rimini; Francesco, 14 anni, Firenze; Maria Giovanna, 14 anni, Agrigento; Sarah, 16 anni, Firenze; Virginia, 15 anni, Cuneo.
Mare di Libri dà appuntamento a tutti alla prossima edizione, che sarà la decima: un traguardo importante per quella che rimane una manifestazione unica in Italia, per il target a cui si rivolge e per il modo in cui è organizzata, coinvolgendo i giovani in ogni aspetto della sua preparazione.
Mare di Libri – Festival dei Ragazzi che leggono è ideato e gestito dall’Associazione Culturale Mare di Libri, il cui presidente è Alice Bigli, e promosso dalla casa editrice Rizzoli e dalla libreria dei ragazzi Viale dei Ciliegi 17 di Rimini. 
Mare di Libri ha ottenuto il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Rimini, del Comune di Rimini, dell’Università di Bologna e della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini. Il Festival è realizzato anche grazie al prezioso sostegno del Comune di Rimini, di Gruppo Hera, Gruppo Maggioli, Scrigno S.p.A. Unipersonale e StartRomagna.


Commenti