Al Museo Archeologico Nazionale di Locri letture su Diotima, maestra d’amore nella filosofia platonica

Museo-Archeologico-Nazionale-Locri-Diotima
LOCRI - Martedì 7 giugno 2016, alle ore 18, a Locri, presso il Museo Archeologico Nazionale di Locri, si terrà Diotima – Maestra d’amore. Una lettura del Simposio Platonico, una delicatissima e raffinata iniziativa dedicata all’universo femminile.
Relazionerà su questa tematica affascinante e suggestiva Vincenzo Tavernese, dottore in filosofia.
La conferenza sarà supportata dalla partecipazione dei giovani per la cultura della locride (i kuroi del Sidus Club) che faranno da sfondo all’evento proponendo musiche e letture legate alla figura di Diotima, maestra d’amore nella filosofia platonica: Davide Gravanti (lettura), Maria Teresa Figliomeni (flauto) e Alessandro Alia (chitarra classica).
Il progetto grafico è curato da Katia Aiello, vicepresidente del Sidus Club.
Interverranno, inoltre, le promotrici dell’iniziativa: Rossella Agostino, direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Locri e Albarosa Dolfin, presidente del Sidus Club.
La proposta locrese è in linea con la politica culturale sposata da Angela Tecce, direttrice del Polo Museale della Calabria, mirata alla valorizzazione e alla promozione delle strutture museali ricadenti nel Polo.




Commenti