Luisa Cavaliere a Caserta per la "sua" Nilde Iotti. Libro dei silenzi che parlano e democrazia con le donne

Luisa-Cavaliere-Caserta-Nilde-Iotti
Luisa Cavaliere
CASERTA - Sarà presentato mercoledì pomeriggio, 18 maggio, alle 18, nella Biblioteca del Seminario di Caserta, il terzo volume della Collana “Italiane” (Pacini Fazzi Editore), diretta da Nadia Verdile, scritto da Luisa Cavaliere. “Nilde Iotti. Come una striscia di sole in una stanza buia” è una storia tra biografia e autobiografia che la scrittrice casertana, cilentana di adozione, ha scritto per raccontare di Nilde Iotti, Palmiro Togliatti, Teresa Mattei, il comunismo e un pezzo di storia nazionale che è stata e che non è più.
Lo ha definito, la stessa Cavaliere, «appunti a margine di una storia italiana» aggiungendo: «Ho scritto un po’ di lei, un po’ del suo mondo, un po’ ho interrogato i suoi silenzi, la sua forza, la sua vita.  Adesso so come lei, pacata e sicura, risponderebbe alle mie domande. Come censurerebbe le mie intemperanze e i miei giudizi sommari. Certo, mi direbbe con quel suo tono recitativo, che lei e le altre “madri” che con lei assistevano alle strade attraversate dalle femministe con cartelli che inneggiavano all’esclusiva proprietà di se stesse (“io sono mia”), non potevano condividere quella deriva individualistica. Non potevano farlo loro che tutta la vita avevano creduto che l’emancipazione fosse un problema generale e non un desiderio di poche. Lei che aveva saputo fin da ragazza che la democrazia (parlamentare, rappresentativa) ha bisogno delle donne e che le donne hanno bisogno della democrazia.


Mi ricorderebbe di non essersi mai sentita supplente e di aver abitato con grande agio il suo tempo. Anche quando il suo tempo le offriva difficoltà ed ostilità, arretratezze e pregiudizi». L’incontro, organizzato da Le Piazze del Sapere, sarà moderato da Pasquale Iorio. Con l’autrice, dopo i saluti di don Nicola Lombardi, ci saranno Tiziana Carnevale di Spazio Donna e Nadia Verdile. Hanno collaborato Aislo, Auser, Caserta Turismo, Fts Casertano, Issr S. Pietro, Consorzio Svimer, Centro Ascco, Unilif.

Commenti