Bruna Autuori, l'autrice della rete con città italiane ed europee che il 16 giugno festeggiano James Joyce

Bruna-Autuori-autrice-rete-Joyce
Bruna Autuori
GENOVA - Bruna Autuori e l'amore e la passione per lo scrittore irlandese James Joyce. Vive a Genova, dove insegna lingua inglese, da subito ha seguito con interesse l’evento “Bloomsday”, scegliendo così di idearne uno ad hoc per la città di Salerno, con l’obiettivo di creare una rete tra tutte quelle città italiane ed europee che ogni 16 giugno festeggiano lo scrittore irlandese.
Docente di lingua inglese e traduttrice, Autuori consegue la laurea in Scienze della Mediazione Linguistica presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Presenta come tesi di laurea la traduzione integrale ed inedita di una raccolta di racconti brevi dello scrittore scozzese James Kelman, il cui filone letterario lo porta oggi ad essere paragonato a scrittori del calibro di Beckett e Joyce. È grazie a questo lavoro che decide di approfondire gli studi sulla traduzione letteraria con la guida di Massimo Bocchiola, traduttore di Irvine Welsh, e Cesare De Marchi, traduttore di Balzac.
Dopo la laurea è Dublino la meta che l’avvicina ulteriormente al mondo di James Joyce: è lì, infatti, che rimane affascinata dall’evento letterario “Bloomsday”, che ogni anno vede protagonista lo scrittore irlandese.

Commenti