Anna Caputano, con la favola “Violetta, la marmotta che non sapeva fischiare”, vince a "Le Storie del Bosco Vis"

Anna-Caputano-favola-Violetta-la
LOVERO - Vis premia i vincitori della terza edizione del concorso "Le Storie del Bosco Vis". Tra i “golosi”, la vincitrice è Anna Caputano, con la favola “Violetta, la marmotta che non sapeva fischiare”. Per la categoria scuole vince la classe III B di Quartu Sant’Elena con “La castagna e lo scoiattolo”. La frutta ancora una volta protagonista. Sono stati proclamati i vincitori della terza edizione del concorso “Le Storie del Bosco di Vis”, l’iniziativa, unica nel suo genere, rivolta a tutti coloro che nel proprio cuore nascondono un talento da Andersen o Grimm, chiamati a comporre una fiaba inedita, con protagonista un frutto del bosco.
Con una grande novità: quest’anno il contest è stato esteso anche a tutte le scuole primarie e secondario d’Italia.
“Questa iniziativa ci premia ogni giorno di più, è cresciuta molto dalla prima edizione e continua a darci sempre grandi soddisfazioni”, commenta Giorgio Visini, amministratore delegato di Vis “Anche quest’anno abbiamo avuto una grande partecipazione da parte del pubblico, che ha saputo cogliere lo spirito creativo e l’intento del concorso”.
La terza edizione è stata infatti un vero successo, con ben 271 fiabe caricate sul sito ufficiale Storiedelbosco.visjam.com. La categoria “autori”, aperta a tutti gli utenti ribattezzati i “golosi”, ha raccolto 179 fiabe, e tra queste sono state selezionate le 30 più votate, che sono state poi sottoposte a una giuria composta da giornalisti ed esperti linguisti.


A trionfare è stata la fiaba “Violetta, la marmotta che non sapeva fischiare”, scritta da Anna Caputano di Torino che racconta la storia di una marmotta che, grazie al suo amico Sbadiglio, un vecchio gufo, riesce a coronare il sogno di imparare a fischiare. Al secondo posto, la fiaba di Giustina Ganci di Casalnuovo di Napoli, “Alla ricerca della Mela Cotogna”, mentre terza classificata è stata “Il lato dolce di Carmela” scritta da Annalisa Basilicata di San Felice a Cancello. 
Tra le 92 fiabe mandate dalle scuole, la classe III B della scuola primaria di Quartu Sant’Elena (Alghero) si è aggiudicata il primo premio. La Loro fiaba, “La castagna e lo scoiattolo”, ha letteralmente entusiasmato la giuria: “Questa favola ha una morale molto forte, attuale, che sottolinea come la diversità non è un ostacolo all’amicizia”, spiegano i componenti. Ad aggiudicarsi il secondo posto “Non voglio diventare una marmellata”, scritta dalla classe III C dell’Istituto Comprensivo Eduardo De Filippo (Napoli). Last but not least, “Aiuto, multifrutti è diventato viola!” creata da alla classe III A dell’Istituto Comprensivo di Tirano (Credaro), che è arrivata terza. 
I primi tre classificati nella categoria autori vincono dei buoni spesa rispettivamente da 2.0000, 1.000 e 500 euro, mentre coloro che si sono classificati dal 4° al 15° posto si aggiudicano una fornitura di prodotti VIS equivalente a un mese di colazione per una famiglia con la buonissima linea di Confetture Extra. 
Per la scuola prima classificata invece, una lavagna interattiva multimediale, mentre per gli istituti posizionati al 2° e 3° posto, sono stati messi a disposizione due Tablet Samsung Galaxy Tab S T805 da 16 GB. 
L’iniziativa fortemente voluta dall’azienda, da oltre 30 anni vicina alle famiglie italiane con i suoi prodotti di alta qualità, ha raggiunto il suo scopo: insegnare a conoscere e ad amare tutto il bello della frutta, non solo la bontà e la ricchezza delle proprietà nutrizionali, ma la magia e la fantasia che ogni singolo frutto può rappresentare per l’immaginario di un bambino.

Commenti