“The Dancer”, racconto in dodici round che attraverso la boxe parla d’amore. Scritto da Liliana Eritrei e Adriana Sabbatini

ROMA - The Dancer. Storia di amore e di pugni in 12 round. Da questo mese in libreria. “Saltellando al ritmo della sua musica il pugile fende l’aria con i guantoni e c’è un’espressione nuova nel suo sguardo (…). La porta dello spogliatoio si spalanca e la musica dello stereo si dissolve nell’esplosione ritmica che arrivava dallo stadio gremito…” Ben Mbasa è “The Dancer”. Talento naturale, pugile per caso, partito dal Senegal e giunto nel Salento, terra magica e ricca d’energia, dove i destini di uomini provenienti da luoghi diversi s’intrecciano per dare vita a una storia “d’amore e di pugni”. La tormentata passione di Ben per Lara, la sua donna italiana. L’affetto e la stima per Rocco Di Santo, manager e scopritore di talenti. L’amicizia e il tradimento. Infine la chance inaspettata del match per il titolo mondiale accanto al suo allenatore, da sempre convinto che proprio Ben fosse il “miracolo” atteso da anni, colui che possedeva “il graffio di Dio”. 
Due autrici, Liliana Eritrei e Adriana Sabbatini, scrivono di boxe (sport maschile per antonomasia), con un linguaggio accattivante e un taglio cinematografico, per raccontare l’incontro-scontro di due culture apparentemente distanti ma in realtà sorprendentemente simili, come spesso accade per tutti i sud del mondo (Continua a leggere...)

Commenti