“La Reggia di Carditello, tre secoli di storia tra fasti e feste, furti e aste, angeli e redenzioni”. Libro di Nadia Verdile

CASERTA - Carditello, la reggia svelata, nel nuovo libro di Nadia Verdile. Anteprima nazionale a Caserta, con Massimo Bray, al Teatro Don Bosco. Sarà tenuto a battesimo da Bray, già ministro dei Beni culturali, il 5 giugno 2014 nel Teatro dei Salesiani di Caserta, alle 18, il libro “La Reggia di Carditello, tre secoli di storia tra fasti e feste, furti e aste, angeli e redenzioni”, per i tipi della Ventrella Edizioni, scritto da Verdile, giornalista e storica, antica studiosa e conoscitrice del Real Sito. La vicenda artistica e politica di uno dei luoghi più amati e abbandonati d’Italia, è racchiusa in questo libro, diviso in tre sezioni che, in 220 pagine, condensa e spiega fatti, cronache, documenti storici (anche inediti) e dona un apparato fotografico straordinario, con molte tavole mai pubblicate. Frutto di un lungo studio che Verdile ha compiuto negli anni, gli stessi in cui proprio per il suo giornale ha raccontato tutte le disavventure e le speranze del gioiellino borbonico nella Terra dei Fuochi, il libro è diviso in tre parti essenziali: dopo un ampio capitolo dedicato alla storia, scritta con rigore scientifico e dovizia di approfondimenti, segue quello dedicato agli ultimi venti anni della reggia in cui l'autrice fa i nomi di quanti sono passati per la reggia, di quelli che hanno promesso e poi mai mantenuto, raccoglie le interviste, le dichiarazioni, racconta quello che spesso si dimentica. A Tommaso Cestrone, l'angelo di Carditello, e alle associazioni che per anni si sono battute per la tutela (Continua a leggere...)

Commenti