"Vi Aspettavo", a cura di Antonella Mascali. Le ultime parole di quei servitori dello Stato indifesi

MILANO - 9 maggio “Giorno della memoria” delle vittime del terrorismo e delle stragi. Italia 1978-2014. Le ultime parole prima di morire di magistrati, giornalisti, preti, avvocati, professori, politici, investigatori: I servitori dello stato che lo Stato non ha saputo e molto spesso non ha voluto proteggere.
Libro "Vi Aspettavo", a cura di Antonella Mascali. Prefazione di Gian Carlo Caselli. 9 maggio Salone internazionale del Libro di Torino - Sala Rossa – ore 13. Chiarelettere, Collana Reverse, pagine 416.
«Sono stato lasciato completamente solo.»
Mario Amato, magistrato, ucciso il 23 giugno 1980
«Chiedo che ai miei funerali non partecipino né autorità dello stato né  uomini di partito.»
Aldo moro, politico, ucciso il 9 maggio 1978
«Io non mi sento protetto dallo Stato.»
Paolo Borsellino, magistrato, ucciso il 19 luglio 1992
«Me L’aspettavo.»
Don Pino Puglisi ai suoi killer, 15 settembre 1993
«Non mi sparate in faccia.»
Marcello Torre ai suoi killer, 11 dicembre 1988
Per la prima volta questo libro raccoglie le ultime parole di quei servitori dello Stato che le istituzioni non hanno saputo e molto spesso non hanno voluto proteggere. Il testamento spirituale di magistrati, investigatori, uomini che hanno fatto politica, sacerdoti, giornalisti, avvocati, che per non aver mai (Continua a leggere...)

Commenti