Parsi con "Ingrati. La sindrome rancorosa del beneficato" a Palazzo Cusani

Un procedimento perverso della nostra mente per il quale un beneficato si rivolta contro il suo benefattore. Il 16 dicembre 2011, nella meravigliosa Sala Radetzky dell’importante Palazzo Cusani, Sede del Circolo di Presidio Esercito Militare di Milano - Via Brera n.15, è stato presentato il libro editato dalla Casa Editrice Arnoldo Mondadori: “Ingrati - La Sindrome rancorosa del beneficato” di Maria Rita Parsi, scrittrice, psicologa, psicoterapeuta, editorialista, Presidente della Fondazione "Movimento Bambino", Presidente della Scuola Italiana di Psicoanimazione. Nonostante lo sciopero dei mezzi pubblici, eravamo presenti in circa cento persone. Tanti sono intervenuti a piedi, camminando per chilometri, per non perdere l'occasione di ascoltare un tema così attuale da parte di una psicoterapeuta di altissima fama.
La Prof.ssa Maria Rita Parsi, con chiarezza e competenza, ha indagato nelle pieghe della nostra psiche per rivelarci i segreti di questo comportamento apparentemente assurdo, molto più frequente di quanto crediamo. E’ un procedimento perverso della nostra mente per il quale un beneficato si rivolta contro il suo benefattore. Infatti, la sapienza popolare lo dice chiaramente: "Amico beneficato, nemico dichiarato". Purtroppo, la vita è piena di casi in cui la persona che ha ricevuto un favore sviluppa un senso di rivalsa, anche di odio, verso il suo benefattore: questa è la "sindrome rancorosa del beneficato". Dal beneficato, o ingrato, scatta una vendetta per il bene ricevuto; è uno di quei meccanismi perversi coi quali la psicologia... Continua

Commenti