Daniela Musini vince il "Premio Nabokov" con I 100 piaceri di d'Annunzio

Alla scrittrice Daniela Musini il Premio Letterario Internazionale Nabokov. Comincia all'insegna del successo il 2012 per Daniela Musini, che con il suo libro I 100 piaceri di d'Annunzio si aggiudica il Premio Letterario Internazionale Nabokov per la Saggistica, promosso dall'Agenzia Letteraria Interrete, che ha visto la partecipazione di oltre un centinaio di autori.
Il libro, edito da Stampa Alternativa, è un intrigante ed avvincente excursus degli amori, dei fulgori, delle passioni e delle voluttà del Vate, inanellati in ordine alfabetico: un malizioso glossario, che parte da A di Alcova e giunge fino a Z di Elena Zancle, una delle sue ultime amanti.
Il Premio Nabokov è un altro importante riconoscimento che si aggiunge al prestigioso palmares della Musini, in cui spiccano:
-il primo premio assoluto al Premio "Garcia Lorca" di Torino per il suo testo teatrale "Mia Divina Eleonora"
-il Premio Internazionale "Adelaide Ristori", riservato ogni anno solo a 50 donne in tutto il mondo e assegnatole al Campidoglio a Roma in qualità di "Dannunziana"
-il Premio Internazionale "Donna dell'Anno per la Cultura", conferitole al Palacongressi di Lugano.
Daniela Musini è una poliedrica artista abruzzese: scrittrice, pianista, autrice e attrice teatrale, è conosciuta soprattutto quale interprete delle opere di d'Annunzio e della figura di Eleonora Duse... Continua

Commenti